23 Luglio 2017
  • immagine di testa
  • immagine di testa


percorso: Home

Chi Siamo

La Storia

La scuola gestita dalla Congregazione, in quanto scuola cattolica, anche scuola della comunit cristiana e partecipe della missione pastorale della Chiesa, con il servizio educativo che le proprio. Pertanto essa attenta alle esigenze del territorio in cui opera; accoglie in prevalenza alunni della zona, ma aperta anche ad alunni di quartieri limitrofi quando ci possibile.

Il progetto educativo della scuola cattolica si fonda sui valori e sull'identit del cristianesimo tendendo ad una fusione tra cultura umana e messaggio della salvezza, perch ogni persona trovi il senso profondo della propria esistenza, assumendo e realizzando la propria vocazione nel mondo e nella storia.

IL NOSTRO STEMMA E IL NOSTRO SALUTO
All’interno dello stemma vi sono tre lettere SDV (= Societ Divine Vocazioni) Intorno al triangolo sono descritti i tre campi di azione: parrocchie, collegi, missioni. All’esterno ci sono sette ali di angeli che rappresentano i sette Spiriti Assistenti al trono di Dio. La Santa Chiesa, la Santa Famiglia, la Divina Trinit sono per il vocazionista come il triplice, unico oggetto centrale e supremo intorno a cui si aggira e si svolge la vita e l’opera della Congregazione. Lo stemma ha un raggio per ogni intelligenza, un dardo per ogni cuore, un posto per ogni anima che vorr entrare nelle sue sfere. Il saluto del vocazionista: GESU’ MARIA GIUSEPPE a cui si risponde GESU’ MARIA GIUSEPPE. Tutto ti chiama e attrae a Ges per mezzo di Maria e Giuseppe, e alle tre Divine Persone per mezzo di Ges. Tale saluto ricorda a te e alle anime la relazione di famiglia che dobbiamo, coltivare e perfezionare con la santa Famiglia di Ges, Maria, Giuseppe e, per Essi, con la Divina Famiglia del Padre, Figlio e Spirito Santo.
SCUOLA MADRE RUSSOLILLO una Scuola Cattolica inserita nel sistema paritario dell’istituzione scolastica italiana; pertanto fa proprie le finalit, gli obiettivi, l’organizzazione prevista dalla Stato italiano per la formazione dei ragazzi e dei giovani, nel rispetto degli ordinamenti, con uno spirito di servizio all’educazione dei futuri cittadini secondo una modalit propria e che gli deriva dalla lunga tradizione ecclesiale costituita sia a riguardo dell’istruzione vera e propria sia a riguardo della pi generale e completa formazione dell’individuo.

L’Istituto animato da una comunit educante ed aperto, nei suoi differenti ordini di scuola, a tutte le famiglie che dichiarano di condividerne gli intenti generali e cercano nella scuola l’istituzione capace di collaborare alla formazione dei propri figli nella condivisione dei medesimi valori.

Tutto il personale, docente e non docente, concorre a realizzare le finalit educative e formative proprie della Scuola.

FINALITA' FORMATIVE


Sviluppare la creativit del fanciullo in modo armonico sui piani motorio, affettivo, cognitivo, operativo.

Promuovere l'acquisizione dei diversi fondamentali tipi di linguaggio (verbale, grafico
musicale, corporeo, gestuale, mimico) al fine di costruire modelli di concettualizzazione della realt e metodologie di indagine dell'ambiente naturale e sociale.

Valorizzare le attitudini individuali per costruire un'identit equilibrata.

Stimolare la capacit di osservazione del mondo circostante percependo i diversi ambiti dell'esperienza umana, compresa quella religiosa.

INSEGNAMENTO



L'insegnamento svolto da una maestra titolare e da un gruppo di esperti in Inglese, attivit motoria, Informatica, musica e teatro.
  • Italiano

  • Arte e Immagine

  • Matematica

  • Storia Geografia

  • Scienze

  • Religione



Agli specialisti sono affidate le seguenti materie:


  • Lingua Straniera (Inglese)

  • Attivit Motorie e Sportive

  • Musica

  • Tecnologia e Informatica


Tale scelta faciliter il lavoro pedagogico e didattico: infatti l’unica insegnante sar punto di riferimento sicuro per i ragazzi e progressivamente li aiuter nelle successive integrazioni.

L’insegnamento si attiene alle indicazioni nazionali con particolare attenzione alle conoscenze espressive di base e alle capacit relative.

Pertanto nella didattica l’insegnante valuter i pre-requisiti necessari e si avvarr di diversi strumenti finalizzati agli obiettivi stabiliti (visione di video-cassette, attivit manipolative ed espressive…).

La parte pi consistente dell’apprendimento sar effettuata in classe; tuttavia ai bambini chiesto di svolgere a casa attivit di studio ed esercitazioni finalizzate a una completa assimilazione.

Ogni anno gli alunni presentano ai loro genitori un'azione teatrale, un saggio di musica e un saggio ginnico.

www.brunofabozzi.it